Quanto è importante il riposo a gambe alte?

Sei mai stata in palestra e dopo qualche mese hai notato una cellulite che prima non avevi?

Spesso mi vengono ragazze in consulenza che dopo aver fatto qualche mese allenamento con i pesi, si sono ritrovate una cellulite che prima non avevano.
Cos’è successo?

Molto probabilmente il loro istruttore gli ha dato una scheda dove le gambe sono state allenate nella parte finale dell’allenamento e quindi c’è stato un ristagno di liquidi troppo importante.

L’acido lattico prodotto durante le ripetizioni si è depositato in quella zona: acido lattico = > acidità => aumento della cellulite.

Allenare una donna significa non fare una scheda uomo e quindi dividerla pettorali bicipiti dorsali tricipiti e spalle, gambe ,
ma dividerla in due fasi.

Allenare le gambe nella prima parte dell’allenamento ,
effettuando alla fine di questa fase un defaticamento/recupero su una bike orizzontale e fare il famoso riposo a gambe alte.

A questo punto risulta quasi logico allenare subito i distretti superiori (braccia, spalle, dorso) per fare in modo che il sangue venga richiamato su ed allontanato dalle cosce.

Che cos è questo famoso riposo a gambe alte? Famoso per le persone che seguo ma forse sconosciuto da tanti.
Molto semplicemente su una parete libera possibilmente vado a posizionare le gambe al muro in maniera non proprio perpendicolare in modo da sollecitare troppo gli ischiocrurali.

Da qui mantenere questa fantastica posizione di riposo per almeno 3 minuti. Sentirai da subiti i benefici.

Ti accorgerai che in questa fase tutto l’indolenzimento dovuto dell’allenamento per i quadricipiti e femorali e quello che avrai fatto per le tue cosce, inizierà a svanire.

Il sangue è costretto ad andare verso la parte superiore del corpo facendo allontanare tutte le scorie prodotte dal tuo allenamento con i pesi.

Spesso aggiungo a questa posizione di rilassamento una semplice bike in aria che facilita a questo punto il ritorno venoso e comunque l’afflusso dei liquidi verso l’alto o una sorta di massaggio per fare in modo che i vasi siano costretti ad aprirsi e a portare sangue alla pompa cardiaca.

Ti posso assicurare che questa posizione fatta dopo l’allenamento delle gambe o fatta a fine allenamento dopo il tuo tappeto senza le scarpe,
ti può portare ad un miglioramento generale dell’intera coscia e ad una riduzione sostanziale del volume.

Guardalo in HD.

Studi Rosenbaum 1997

Bibliogafira
Bruscia “Donne in palestra”
Bacci “le celluliti”
Paoli,Neri “cellulite”
Paoli master “cellulite” centro studi la torre Fif
Guarda il video:

Vuoi un percorso personalizzato?

​Contattami

Daniele Esposito