Quanto è importante la prevenzione?

Prevenire significa mettere insieme delle azioni in modo da impedire o ridurre eventi non desiderati.

Di seguito ecco per te alcuni suggerimenti per la prevenzione generale delle malattie:

1) Le giuste ore di sonno

Potresti sapere che il sonno svolge un ruolo vitale in tutto, dal rallentare il processo di invecchiamento, all’aiutare nella perdita di grasso. Ma il suo valore più grande potrebbe essere impedirti di ammalarti, infatti sono proprio le notti insonne che rendono l’organismo estremamente vulnerabile agli attacchi esterni.

Una ricerca finlandese ha scoperto che è sufficiente una sola notte di sonno per meno di 4 ore per alterare i geni, innescare una risposta immunitaria e lasciarti più suscettibile alle malattie e aumentare l’infiammazione. Questo perché la tua mancanza di riposo disturba le cellule immunitarie che ti proteggono dai virus.

soluzione: non dovresti dormire meno di 6 ore a notte. Se hai problemi a dormire tutta la notte, alcuni prodotti naturali come la melatonina, zinco e magnesio possono aiutarti. Se è vero che la ricerca ha dimostrato che la melatonina non tratterà gravi carenze del sonno (come l’insonnia), è stato dimostrato che riduce il tempo necessario per addormentarsi

 

2) Movimento

L’esercizio di resistenza potrebbe essere il modo migliore per rafforzare la tua difesa immunitaria mentre costruisci i tuoi muscoli.

Molte ricerche riguardanti la prevenzione, hanno dimostrato che le persone che si allenano almeno 3 giorni alla settimana, hanno quasi il 50% in meno di possibilità di ammalarsi rispetto alle persone che non si allenano.

Il motivo è semplice: l’esercizio fisico influisce sul flusso sanguigno, il che innesca una risposta immunitaria che “aizza” le difese contro gli elementi patogeni.

soluzione: i limiti di tempo rendono sempre difficile allenarsi più di qualche giorno alla settimana, ma gli allenamenti di “difesa immunitaria” non devono essere troppo lunghi. Ricercatori britannici hanno scoperto che bastano solo 25 minuti di allenamento con i pesi per attivare il sistema di difesa immunitaria e aumentare la prevenzione delle malattie.

 

3) Sana alimentazione e giusta integrazione

Non puoi uccidere i raffreddori, ma puoi prevenirli

Allontaniamo rapidamente questo mito: la vitamina C non “cura” il raffreddore. Non c’è assolutamente nessuna ricerca che suggerisca una cosa del genere, e fino a quando qualcosa non cambia, non c’è motivo di sovraccaricare l’organismo con il popolare antiossidante una volta che una malattia colpisce.

Detto questo, ci sono comunque molti benefici nell’assunzione giornaliera di vitamina C, vitamina D, vitamine del complesso B, probiotici e olio di pesce.

La vitamina C è coinvolta nello sviluppo della crescita e nella riparazione dei tessuti del corpo. Ciò significa che aiuta a tutto, dalla formazione del collagene, alla guarigione e sì, alla protezione del sistema immunitario. Aiuta anche a combattere i radicali liberi, che sono collegati a ogni malattia o condizione di salute immaginabile.

La vitamina D è conosciuta come la vitamina del sole, ma tra i suoi numerosi benefici c’è la capacità di aiutare a proteggere dalle infezioni delle vie respiratorie superiori. In effetti, i ricercatori canadesi, hanno scoperto che le persone che assumono circa 10.000 UI di vitamina D a settimana (quindi solo circa 1500 UI al giorno) possono ridurre la probabilità di malattia del 50 percento.

I probiotici sono collegati alla salute dell’intestino e più studiamo il microbioma, più apprendiamo che potrebbe svolgere un ruolo importante in quasi tutti i funzionamenti del nostro corpo. In particolare, gli scienziati italiani hanno scoperto che un particolare filamento di probiotici (Lactobacillus plantarum) può rallentare la crescita batterica e prevenire l’infiammazione.

L’olio di pesce sebbene comunemente preso per la salute del cuore e una maggiore longevità – sta dimostrando risultati promettenti negli studi sugli animali per la protezione immunitaria aumentando l’attività dei globuli bianchi, secondo i ricercatori dello stato del Michigan e della Carolina dell’Est. Basta essere consapevoli: in questo caso, di più non è meglio. Gli stessi ricercatori hanno scoperto che il super-caricamento con acidi grassi omega 3 capovolge la risposta immunitaria nella direzione opposta e rende più difficile combattere i patogeni microbici.

La tua lista di controllo giornaliera per la prevenzione delle malattie

✓ Dormire minimo 6 ore a notte

✓ Cerca di allenarti, almeno 25-30 minuti, almeno 3 giorni alla settimana

✓ Antiossidanti + vitamine del gruppo B + vitamina D + olio di pesce + probiotici

Hai deciso di iniziare a muoverti? Bene!

Scarica adesso il programma di allenamento facile

Scaricalo gratuitamente

​Clicca qui

Daniele Esposito