Olio di pesce come antinfiammatorio

L’olio di pesce utile per chiudere la porta alle infezioni?

Un recente rapporto diffuso dall’università di Aberdeen, indica che 8 settimane di integrazione con olio di pesce possono influire sulla risposta immunitaria post esercizio.

L’olio di pesce ricavato dai tessuti dei pesci d’acqua fredda contiene acidi grassi come omega 3, acido eicosapebtaenioco (epa) e acido docosaesanieico (dha) , essenziali per il buon funzionamento del nostro corpo.

Secondo le ricerche, gli integratori di acidi grassi omega 3 possono contribuire a mantenere bassi i livelli di trigliceridi nel sangue, proteggere le articolazioni attenuando i fenomeni infiammatori e forse persino prevenire numerose malattie, e più precisamente le patologie cardiovascolari e diabete.

Oggi c’è un crescente interesse per interventi nutrizionali che possono garantire la funzione immunitaria degli individui attivi e atleti nelle ore successive la seduta intensa di esercizio fisico.

L’immunodepressione post allenamento “una porta aperta all’infezione”, è un indebolimento delle difese dell’organismo contro gli agenti patogeni (Microorganismi nocivi) nelle 3/72 ore che seguono un pesante allenamento.

Ecco perché i potenziali benefici dell’olio di pesce nel contrastare gli effetti immunodepressi dell’esercizio rivestono così tanto interesse.

Confrontando l’integrazione di olio di pesce con quello di olio d’oliva, lo studio ha rilevato come il primo fosse associato ad un incremento dell’attività citotossica delle cellule natural killer e della produzione di cellule mononucleate periferiche dopo l’esercizio fisico.

Lo studio di intervento ha esaminato gli effetti di 8 settimane integrazione di olio di pesce sulla risposta immunitaria dell’unica sessione di esercizio fisico.

Sedici individui maschi sono stati assegnati casualmente a due gruppi: un gruppo è stato tratto con 3 g / die di olio di pesce e l’altro con 3 g / die di olio d’oliva. Si trattava di uno studio doppio cieco in cui nei partecipanti di osservatori erano a conoscenza del tipo di trattamento utilizzato.

Nel corso della prima visita, tutti i partecipanti sono stati sottoposti ad un test di esercizio massimale mentre la seconda visita prevedeva una seduta di resistenza di un’ora su un ciclo ergometro al 70% del Vo2 max.

I prelievi di campioni ematici sono stati effettuati prima dell’integrazione, prima dell’esercizio fisico dopo la somministrazione dell’integratore, immediatamente dopo l’esercizio fisico e sia un’ora che tre ore dal termine dell’esercizio fisico. Sono state condotte ovviamente analisi relative a vari parametri immunologici.

Conclusioni

È possibile che l’olio di pesce rafforzi la funzione immunitaria e, di conseguenza, potrebbe rilevarsi utile immediatamente dopo l’esercizio fisico. Potrebbe essere d’aiuto anche in periodi di allenamento che impongono al corpo forti stress fisiologici ad esempio quando si aumenta il volume di lavoro. L’integrazione di omega 3 deve fornire almeno 2 g di EPA al giorno potrebbe e potrebbe essere utile dunque a chi ha difficoltà negli allenamenti e a chi vuole dimagrire in modo intelligente.

biblografia Gray P , Gabriel B Fish oil supplements augments post excercise immune fuction in young males.

Vuoi un percorso personalizzato?
​Contattami