Addominali alti e bassi?

Gli addominali alti e quelli bassi non esistono!

Gli addominali, o meglio il Retto dell’addome è un unico fascio muscolare che permette di abbassare le coste (muscolo espiratorio) e di flettere il bacino sul torace o viceversa, aumentando la pressione addominale. Poi, tramite determinati movimenti ed esercizi interagiscono assieme al retto anche il muscolo trasverso e gli obliqui (interno/esterno), quest’ultimi specialmente quando si associa una torsione. STOP! Dove sono qui gli alti e i bassi?

Il mito può essersi creato partendo da un’altra leggenda, ovvero che facendo lavorare gli addominali si “elimini la cosiddetta pancetta”. Il ragionamento potrebbe derivare dal fatto che dopo un periodo di allenamento lo strato tendente a visibili miglioramenti è quello della zona superiore dell’addome, mentre quella “inferiore” fatica ad abbandonare quello strato adiposo così duro e difficile da rimuovere.

Da qui si sarà probabilmente ipotizzato che cercando di isolare gli “addominali bassi” si potesse rimediare a quell’accumulo di grasso che non garantiva l’estetica perfetta. Ora speriamo si sia fatta luce su questa “nomea” poco appropriata, compito che spetterebbe in primis all’istruttore, che in nessun modo dovrebbe assecondare certe richieste, spiegando che ciò non è possibile o anche se ideologicamente lo fosse, (in quanto specifici esercizi permettono realmente di creare maggior concentrazione a “nord o a sud” dell’addome), non si otterrebbe il risultato sperato, quello di togliere il grasso localizzato nel girovita.

Ciò non significa che l’addome non sia un ottimo ausilio per rimuovere l’adipe della zona “inferiore”. Una giusta e mirata alimentazione e un allenamento metabolico/funzionale può ambire a grandi traguardi! Del resto, durante un allenamento, soprattutto nella fase brucia grassi, portare maggior capillarizzazione (affluenza sanguigna) sul CORE (Addome, Girovita, Quadrato dei lombi) con esercizi isometrici e dinamici (Addome, Girovita, Quadrato dei lombi) consentono un azione maggiormente localizzata.

Vuoi un percorso personalizzato?
​Contattami

Daniele Esposito