vitamina b

Quali nutrienti sono essenziali per vivere?
Quali sono i nutrienti essenziali per vivere?

I Macronutrienti e micronutrienti sono essenziali per la salute umana.

Il nostro corpo non li produce e quindi dobbiamo introdurli attraverso il cibo.

 

Carboidrati, proteine ​​e grassi sono macronutrienti e ne abbiamo bisogno in grandi quantità dato che sono il carburante per il corpo.

I carboidrati sono gli zuccheri, gli amidi e le fibre presenti nella frutta, nei cereali e nelle verdure. Questo tipo di nutrienti è la fonte più importante di energia rapida presente in una dieta perché sono facilmente scomposti in glucosio, che i muscoli e il cervello usano per funzionare.  

 

I carboidrati

I carboidrati si dividono in semplici e complessi, ma andiamo a vedere qual'è la differenza:

La differenza tra i due è la struttura chimica che influenza la velocità con cui lo zucchero viene assorbito dal corpo. 

Nei di carboidrati semplici, lo zucchero viene rilasciato più velocemente perché composti da zucchero raffinato senza nessun contenuto di vitamine, minerali o fibre. 

Mentre nei carboidrati complessi, detti anche "carboidrati buoni", gli zuccheri vengono elaborati più lentamente e vengono riempiti con vari nutrienti.

Le proteine

Le proteine invece sono costituite da amminoacidi e funzionano come ormoni, enzimi e anticorpi del sistema immunitario

A differenza dei carboidrati, le proteine non servono come fonte diretta di energia ma aiutano le altre strutture del corpo. Il valore nutritivo di una proteina è misurabile dalla quanittà di aminoacidi essenziali che contiene.

I grassi

I grassi invece si dividono in grassi saturi e insaturi. Il nostro corpo ha bisogno solo dei grassi insaturi.

Tale tipo di grassi regola il metabolismo, mantiene l'elasticità delle membrane cellulari e migliora il flusso sanguigno. Inoltre, un altro ruolo importante è quello che i grassi permettono di fornire le vitamine liposolubili nel corpo.

Le vitamine e i minerali

Vitamine e minerali sono invece micronutrienti e ne abbiamo bisogno in quantità minori, ma non per questo sono meno importanti, poiché sono necessari per numerosi processi fisiologici nel corpo, e la carenza cronica di micronutrienti ha un impatto negativo su vari aspetti della salute e del metabolismo.

nutrienti micronutrienti

Gli scienziati dell'Istituto di medicina hanno stabilito le quantità di micronutrienti da consumare quotidianamente, denominate RDA (Recommended Dietary Allowances)) in base all'età, al sesso e alla fase della vita.

Inoltre ci sono prove che le carenze di micronutrienti sono collegate a molteplici malattie croniche legate all'età, tra cui cancro, osteoporosi e malattie cardiache. 

Sei pronto ad iniziare il tuo programma di trasformazione? Io ci sono!

Daniele Esposito

 

frutti di mare rischio malattie
Perchè bisogna mangiare pesce regolarmente?

Se esegui un regime alimentare corretto probabilmente mangi alcuni tipi di pesce

Perché è così importante introdurlo nella propria alimentazione?


Il pesce è tra gli alimenti più salutari del pianeta! Un alimento ricco di nutrienti importanti e fondamentale per ridurre il rischio di malattie. Basandoci sul valore nutrizionale esistono alcuni tipi di pesce che hanno una grossa quantità di omega-3 che li rende molto preziosi, mentre altri sono a basso contenuto di mercurio.

Oltre al valore nutrizionale però quello che conta davvero è la varietà e la regolarità del consumo di pesce che fà la differenza. Un motivo per il quale dovresti mangiare pesce regolarmente è perché il pesce è un ottima fonte di proteine. Nella nostra dieta abbiamo bisogno di alimenti che tendono ad essere soprattutto ricchi di proteine per aiutare a costruire e riparare i muscoli.

Alimenti come il pesce contengono molte proteine e altri nutrienti come zinco, vitamina B, selenio, colina, fosforo, rame, vitamina D e Vitamina E. La presenza di questi elementi è anche molto importante per il corretto funzionamento del nostro cervello.  


Consumare proteine da fonti animali come il pesce ha il vantaggio di fornire al nostro corpo il ferro eme, che è più biodisponibile del ferro non eme presente nei vegetali.

Il pesce essendo nutrizionalmente una fonte magra di proteine e povero di grassi permette al nostro corpo di essere sazio, lasciando questo senso di sazietà più a lungo aiutandoti a mantenere un peso corporeo sano. Infine è giusto dire che mangiare pesce con una grossa quantità di omega-3 permette di aiutare il tuo corpo a costruire le membrane cellulari, migliorare il metabolismo, la digestione e mantenere uno stato di benessere unico per il tuo corpo. I pesci che hanno un valore più alto di omega 3 sono Salmone, sgombro, sardine e tonno.  

 

Sapevi che il consumo di frutti di mare riduce il rischio di malattie cardiache?

  pesce riduce rischio di malattie cardiache
La ricerca ha dimostrato che i frutti di mare tendono a ridurre malattie cardiache, ictus, demenza e insufficienza cardiaca. Essendo una fonte di Omega 3, i cosiddetti "grassi buoni" che permettono di aumentare il colesterolo HDL riducendo i livelli di trigliceridi rallentano la formazione della placca che può causare blocchi del cuore.

Inizia adesso la tua trasformazione
​Clicca qui per contattami
Daniele Esposito

integratore di vitmaina b
La Vitamina B e i suoi benefici

Vitamina B, quali sono i suoi benefici?
La vitamina B, è un insieme di otto diverse vitamine, ognuna delle quali svolge le proprie distinte funzioni.

La vitamina B, è un insieme di otto diverse vitamine, ognuna delle quali svolge le proprie distinte funzioni.
B1 (tiamina), B2 (riboflavina), B3 (niacina), B5 (pantotenato), B6 ​​(piridossina), B7 (biotina), B9 (acido folico) e B12 (cobalamina) compongono questa famiglia di vitamine.
La vitamina B è ben nota per aiutare a trasformare il cibo in energia, aiuta a formare i globuli rossi ed è fondamentale per lo sviluppo e la funzione delle cellule.

Quali sono i benefici?

benefici della vitamina b

Le vitamine del gruppo B hanno un ruolo essenziale per il benessere del nostro corpo, infatti hanno un impatto diretto su energia, funzione cerebrale e metabolismo cellulare.

  • Promuovono la crescita dei capelli
  • Migliorano la qualità della pelle, unghie e ossa
  • Permettono il corretto funzionamento energetico
  • Stimolano sa sintesi e riparazione di DNA /RNA
  • Mantengono il cuore sano.
  • Migliorano la digestione
  • Mantengono una corretta funzione nervosa

L'adulto medio dovrebbe assumere 2,4 microgrammi al giorno. Come la maggior parte delle vitamine, la B 12 non viene prodotta dal corpo, ma deve essere introdotta con il cibo o integratori.
Le ricerche scientifiche in tal senso, hanno stimato che il 3,2% degli adulti di età superiore ai 50 anni ha un livello di vitamina B molto basso e che il 20% potrebbe avere una carenza di tale vitamina.

La mancanza di vitamina B non comporta automaticamente la comparsa di malattie, ma espone a dei rischi maggiori e può dare luogo a manifestazioni insolite.

Infatti se si soffre di debolezza, stanchezza e affaticamento, potrebbe esserci una carenza di vitamina B1 e B5.
Se invece si soffre di Instabilità emotiva, irritabilità e difficoltà di concentrazione, potrebbe esserci una carenza di vitamina B6.

quando assumere vitamina B

Per garantire un migliore apporto di vitamina b, prediligere alimenti biologici e conservali brevemente, al buio e in luoghi freschi asciutti prima di consumarli.
In alcuni casi è utile assumere integratori di vitamina b, specifici o, nella maggior parte dei casi un complesso di vitamina B potrebbe essere la soluzione più completa.

Per mantenere il corpo in salute consiglio sempre di assumere un integratore multivitaminico.
Clicca qui per acquistare Im5 Vita-mins, un integratore alimentare composto da ben 13 vitamine e 11 minerali.

cosa accade quando si assume poca vitamina b12
Cosa accade quando si assume poca vitamina b12 ?

La vitamina b12 ha un ruolo chiave nel normale funzionamento del cervello e del sistema nervoso.
Essere in carenza di tale vitamina può causare diversi disturbi.

La vitamina B12 è una vitamina idrosolubile e intraprende il suo ruolo di mantenere in normale funzionamento del cervello attraverso la sintesi di mielina (mielinogenesi) e la formazione di
globuli rossi.

È una delle otto vitamine del gruppo B. È coinvolto nel metabolismo di ogni cellula del corpo umano, in particolare per quanto riguarda la sintesi del DNA, l'acido grasso e il metabolismo degli aminoacidi.

Inoltre è responsabile della:

  • Protezione e rigenerazione dei nervi
  • Divisione cellulare e respirazione
  • Emopoiesi

carenza vitamina b12

In precedenza si pensava che la carenza di vitamina B12 impiegasse molti anni per svilupparsi, e solo nei vegetariani o in quelli con anemia perniciosa. Ricerche più recenti hanno suggerito che ci sono implicazioni di malattia associate alla carenza sub-clinica B12, che si sviluppano più comunemente a causa di malassorbimento o inadeguatezza dietetica. I tassi di carenza subclinica di vitamina B12 sono elevati nei paesi in via di sviluppo, negli anziani e nelle popolazioni vegetariane.

Le conseguenze a lungo termine non sono completamente note ma possono includere effetti avversi sugli esiti della gravidanza e aspetti dell'invecchiamento.

La carenza di vitamina B12 è generalmente causata da basse assunzioni, ma può anche derivare da malassorbimento, alcuni disturbi intestinali, bassa presenza di proteine ​​leganti e uso di determinati farmaci.

Tale vitamina è rara nelle fonti vegetali, quindi i vegetariani hanno maggiori probabilità di soffrire di carenza di vitamina B12.

I bambini hanno un rischio maggiore di carenza di vitamina B12 se sono nati da madri vegetariane. Anche gli anziani che seguono una dieta con carne o prodotti animali limitati sono popolazioni vulnerabili.

Affinché l'assunzione funzioni senza problemi, lo stomaco, il pancreas e l'intestino devono funzionare correttamente. Se la funzione di uno di questi organi è compromessa, ciò può portare ad una carenza di questa vitamina.

Le seguenti malattie peggiorano l'assorbimento della
vitamina B12:

Gastrite, infiammazione della mucosa gastrica.
danno alla mucosa dell'intestino tenue, come la malattia di Crohn
Pancreatite, infiammazione del pancreas.

Per assumere la giusta quantità di vitamine è consigliato assumere un integratore multivitaminico di qualità.

Clicca qui per acquistare Im5 Vita-mins