residuo fisso

come bere piu acqua facilmente
Come bere più acqua facilmente

Fai fatica a bere?

Ecco come bevo 3 litri di acqua facilmente

 

I suggerimenti inclusi in questo articolo sono indicazioni rivolte a soggetti sani che effettuano attività fisica.  

 

L'acqua

 

acqua


L'acqua indicata deve avere un residuo fisso inferiore 100mg/litro!

Che cos'è il residuo fisso?

Per residuo fisso si intende la quantità di sali minerali e oligoelementi presenti in un litro d'acqua, i quali sono il risultato di un processo che avviene nell'acquifero in cui l'acqua scorre lentamente tra le rocce. 

Il termine residuo fisso viene dall'inglese "total dissolved solids", ovvero l'insieme di solidi disciolti in acqua dolce. Questo parametro viene misurato in mg/L ed è utilizzato per classificare le acque. Semplicemente, il residuo fisso è l'entità dei fattori solidi secchi residui dopo l'evaporazione.  

 

Ore 7:00

 

Inizia a bere a stomaco vuoto appena ti svegli. Il tuo cervello ti ringrazierà! Ti sentirai subito attivo. Secondo alcune ricerche pubblicate nel "Journal of Clinical Endocrinology Metabolism", bere acqua a digiuno di prima mattina aiuterebbe a velocizzare il metabolismo.  

Allenamento

   

Bevi almeno 1 litro di acqua per ogni ora di allenamento. Sorseggia un pò d'acqua ogni 10/15 minuti, anche se non hai lo stimolo della sete.  

 

Ore 13:30

Bevi anche a pranzo. É un falso mito bere solo lontano dai pasti.  

 

Ore 17:00

Anche nello spunto pomeridiano, consuma una bottiglia da 500 ml di acqua  

 

Ore 20:30

Bevi anche a cena. Come ti dicevo in precedenza, è un falso mito bere solo lontano dai pasti!

 

Ore 22:00

Il mio spuntino preferito! Una bella tisana rilassante e cioccolato fondente.  

Inizia adesso la tua trasformazione
​Clicca qui per contattami
Daniele Esposito

Quale acqua bere?

Che bella domanda.

Potrebbe sembrare strano, ma l’acqua non è tutta uguale. L’acqua che consiglio e bevo io, a prescindere dal concetto dimagrante è un’acqua con residuo fisso inferiore a 50 mg.
un concetto un po’ più ampio, legato alla depurazione del corpo. Cerco sempre e comunque di tenere un valore di acidità del sangue e del corpo sempre molto basso, tendente all’alcalino.

Il residuo fisso è un valore che distingue le varie tipologie di acqua quantizzato e definito portando ad ebollizione l’acqua di diversi tipi (100°C) con successiva essiccazione alla temperatura di 180° C .

È ovviamente importante capire che il residuo fisso alto non è nocivo in assoluto, gli effetti collaterali possono manifestarsi nel caso in cui si esageri con le quantità e nel tempo. I sali in eccesso tendono a depositarsi nei tessuti richiamando acqua ad accumularsi a livello renale.

Dobbiamo scegliere quelle con residuo fisso non superiore a 50 milligrammi per litro, per drenare in maniera efficace il nostro organismo.
Un’acqua a residuo fisso basso è anche un acqua alcalina, in quanto povera di Calcio e Magnesio.

Se fai un semplice calcolo, puoi capire che in un anno consumi in media 1000 litri di acqua, quindi non parliamo di numeretti. Rimettersi in salute, ragionando innanzitutto sulle cose più semplice, è un grande passo avanti.

Vuoi un percorso personalizzato?

​Contattami

Daniele Esposito