sesamo

Il potere dei semi
SEME DI LINO ll lino (Linutn usitatissimun) è orignario del Mediterraneo. Viene usato non solo come alimento ma anche per le sue fibre, che vengono tessute. Il seme di lino integro contiene un glucoside tossico, ma il suo olio viene detossificato con il calore. II lino viene usato come alimento da oltre 5000 anni. BENEFICI La farina di semi di lino e la polpa sgrassata di semi di lino, che contengono lignani in abbondanza, vengono utilizzate per studiare rapporto fra il consumo di lignani e protezione dai tumori sensibili agli ormoni, come il cancro al seno. I lignani vegetali vengono trasformati dai batteri intestinali in enterolattone ed enterodiolo. Queste sostanze, simili agli ormoni, producono una serie di effetti di protezione nei confronti del cancro al seno e sono considerate uno dei fattori protettivi anticancro della dieta vegetariana. Questa ipotesi è sostenuta da alcuni studi: nell'urina delle donne con un tumore al seno e che consumano carne c'è una quantità di lignani molto minore rispetto alle donne vegetariane. Per verificare questo effetto protettivo molti ricercatori hanno progettato studi su animali. In uno di questi, un supplemento di farina di semi di lino corrispondente al 5% delle calorie totali, in una dieta ad alto contenuto di grassi, ha ridotto del 55% i marcatori precoci del cancro al seno nei topi. I lignani si trovano anche in molti altri semi oleosi, nei cereali e nelle leguminose. I semi di lino interi sono molto nutritivi e hanno benefici effetti anticancro, ma l'olio di semi di lino è ancora più pregiato. L'olio di semi di lino è ricco di acido linolenico, un olio omega-3. La maggior parte degli studi scientifici sugli oli omega-3 utilizza oli di pesce (EPA), ma l'acido linolenico è un precursore dell' EPA e possiede molti dei suoi effetti. Gli oli omega-3 sono consigliati per curare o prevenire il colesterolo alto, l'ipertensione e altri problemi cardiovascolari, il cancro, le malattie autoimmuni come la sclerosi multipla e l'artrite reumatoide, le allergie e le infiammazioni, molte malattie della pelle, fra cui l'eczema e la psoriasi, e molte altre patologie. SCELTA E PREPARAZIONE L'olio di lino può essere veramente l'olio più vantaggioso per l'uso terapeutico. Un cucchiaio al giorno è una dose sufficiente per la maggior parte di queste indicazioni e anche per una buona integrazione alimentazione tare. È necessario che l'olio di lino sia premuto a freddo.   SEMI DI ZUCCA La zucca come verdura è stata descritta nel capitolo 'II potere salutare delle verdure', in questa stessa sezione. BENEFICI I semi di zucca sono ricchissimi di elementi nutritivi e sono un' ottima fonte di acidi grassi essenziali, proteine (29%) e minerali. I semi di zucca sono usati da tempo dai medici naturopati per curare i disturbi della prostata, grazie al loro contenuto di acidi grassi essenziali e di zinco. La carenza o il maggior fabbisogno di questi elementi da parte dell'organismo è stata collegata all'alta incidenza di ingrossamenti benigni della prostata. Alcune prove indicano che l'assunzione di questi elementi migliora i sintomi della prostata ingrossata. I semi di zucca vengono usati anche per espellere i parassiti intestinali, specialmente elminti o vermi. SCELTA E PREPARAZIONE È meglio procurarsi i semi direttamente dalla zucca, al naturale. Bisogna toglierli dalla zucca e lasciarli seccare. Questo in genere richiede alcuni giorni. Dopo che i semi si sono asciugati si può togliere il guscio, che è duro e aderente. I semi di zucca sono ottimi freschi, ma si possono anche tostare.   SESAMO II sesamo (Sesamum indicum) è stato uno dei primi vegetali coltivati per scopi alimentari, e il primo vegetale coltivato per il suo olio commestibile. Si Pensa che il sesamo sia originario dell'India; cresce fino a 60-120 cm. Produce piccoli fiori bianchi o rosa e piccoli baccelli di semi che possono andare dal bianco al marrone scuro. Attualmente i semi di sesamo vanno accolti a mano, quindi la produzione è limitata ai paesi in cui la mano d'opera è abbondante e poco costosa. Oltre a essere usato come alimento, l' olio di sesamo è usato in preparazioni cosmetiche e farmaceutiche. BENEFICI I semi di sesamo contengono in media il 50% di olio, e il 25% di proteine. La proteina ha un ottimo profilo degli aminoacidi (ad alto contenuto di metionina e di cisteina) ed è un buon complemento per molte altre fonti vegetali di proteine, come la soia, le arachidi e altre leguminose, con cui forma una proteina più completa. I semi di sesamo sono anche un ottima fonte di calcio e di altri minerali. La buccia dei semi di sesamo contiene il 2-3% di acido ossalico, un composto che può interferire con l'utilizzazione del calcio, e ha un sapore amaro, quindi spesso viene eliminata. II sesamo, come molti altri semi oleosi, contiene lignani. La sesamina, un lignano che si trova esclusivamente, e abbondantemente nel sesamo, ha dimostrato interessanti effetti antiossidanti. Questo effetto ha buon gioco nella stabilizzazione dei prodotti a base di sesamo. Comunque la sesamina ha ulteriori vantaggi. In particolare ha dimostrato di inibire l'assorbimento del colesterolo alimentare e di bloccare la produzione di colesterolo nel fegato dei topi. Questa ricerca preliminare suggerisce che i semi e l'olio di sesamo, che sono fonti abbondanti sesamina, potrebbero abbassare i livelli di colesterolo ematico in modo significativo. FONTE : Il potere curativo dei cibi – M.T. Murray Vuoi un percorso personalizzato? Contattami Daniele Esposito