integratori omega 3 per dimagrire

omega 3 cosa accade al tuo corpo quando li assumi
Omega 3: cosa accade al tuo corpo quando li assumi?

Gli omega 3 sono degli acidi grassi essenziali che svolgono ruoli importantissimi nel tuo corpo.

Il tuo corpo non li produce da solo ecco perchè bisogna ottenerli dalla dieta o dall'integrazione.

Gli omega 3 sono particolarmente importanti per la salute del corpo. Il loro funzionamento fù osservato per la prima volta negli anni '70. studio sugli inuit omega 3 I ricercatori notarono che le popolazioni Inuit in Groenlandia avevano un tasso ridotto di malattie cardiache, artrite reumatoide e altri disturbi che altrove erano presenti in parte maggiore della popolazione. Da quel momento si è iniziata a studiare la correlazione tra omega 3 e salute, infatti il tipo di grasso che assumevano tali popolazioni era di origine marina e dopo diversi studi si è constatato che gli omega 3 nei pesci hanno un potente effetto sulla riduzione di malattie cardiache. In seguito sono stati verificati tantissimi altri benefici tra cui:
  • Combattono depressione e ansia
  • Migliorano la salute degli occhi
  • Hanno un effetto antiaritmico
  • Hanno un azione antiinfiammatoria
  • Aiutano a combattere l'ipertensione
  • Mantengono il normale funzionamento di cuore, cervello e vista
  • Riducono il grasso nel fegato
  • Migliorano la salute delle ossa
  • Migliorano il sonno
  • Fanno bene alla pelle

Si può dimagrire con gli omega 3?

La risposta è si. Gli omega 3 possono essere efficaci nel ridurre la fame e l'appetito nelle persone sana che seguono un alimentazione dimagrante e aumentano la velocità del metabolismo, quindi un metabolismo più veloce permette di bruciare più calorie ogni giorno, aumentando anche il numero di calorie bruciate durante l'esercizio fisico. Infatti uno studio riporta che le donne che hanno assunto omega 3 hanno bruciato il 10% di calorie in più e il 27% di grassi. I due acidi grassi omega-3 più potenti sono noti come acido docosaesaenoico (DHA) e acido eicosapentaenoico (EPA). integratore di omega 3 Assumere un integratore ricco di acidi grassi omega-3 EPA e DHA contribuisce al mantenimento di livelli normali di trigliceridi nel sangue, al mantenimento di una normale pressione sanguigna e alla normale funzione cardiaca. L’effetto benefico si ottiene con l’assunzione giornaliera di 3g di EPA e di DHA. Spesso se non si sceglie un buon integratore si può ricorrere a diverse controindicazioni tra cui il bruciore di stomaco. Ecco per te un ottimo integratore di omega 3 che utilizzo personalmente: Clicca qui per acquistarlo  
Dimagrire con gli omega 3 è possibile?
Esistono studi in corso che pare attestino il potere brucia grassi degli Omega 3. Facciamo però un po’ di chiarezza e i doverosi distinguo per non creare falsi miti attorno a questi acidi grassi, peraltro fondamentali per il benessere del nostro organismo. Secondo il noto biochimico Barry Sears, padre della dieta a zona, gli integratori di Omega 3 utilizzati con un dosaggio preciso e controllato sono in grado di aiutare a perdere peso se opportunamente inseriti in un regime alimentare che supervisioni la produzione ormonale degli eicosanoidi e del picco glicemico indotti dal cibo. Riassumendo molto brevemente, la dieta a zona prevede un corretto controllo da un lato della produzione di insulina, che viene stimolata per veicolare l’innalzamento glicemico causato dalle calorie introiettate con i carboidrati, prima nelle riserve epatiche e nei muscoli e poi gli eccessi nelle cellule adipose. Dall’altro controlla anche l’eccesso di produzione di glucagone, antagonista dell’insulina e messo in campo dal nostro organismo quando prediligiamo una dieta ricca di proteine e povera di carboidrati. Un eccesso di glucagone nuoce al nostro organismo. Assumere corrette proporzioni di carboidrati, proteine e grassi mantiene in equilibrio i valori ormonali presi in considerazione. Devono essere consumati 3 pasti principali e 2 spuntini, senza lasciar trascorrere più di 5 ore tra uno e l’altro e devono contenere sempre una parte di carboidrati, una di proteine e una di grassi (rispettivamente 40%, 30% e 30%). In questa struttura e sottolineo in questa struttura dietetica, gli integratori di Omega 3 possono inserirsi per dare inizio ad una sinergia che si sviluppa a contrastare il tessuto adiposo. Questi acidi grassi polinsaturi sono in grado di modulare la produzione di insulina, e, in aggiunta a un controllo del picco glicemico, sottraggono così nutrimento alle cellule adipose. Inoltre il nostro tessuto adiposo è spesso un ricettacolo di cataboliti, di scarti di processi chimici, di degradazioni cellulari, che lo intossicano. Da qui il generarsi di processi infiammatori che innescano segnali di allarme cellulare, con la conseguenza di indurre la proliferazione di nuove cellule adipose e quindi ulteriore grasso. Gli Omega 3 sono invece acidi spazzini, che puliscono dagli elementi di scarto, inibendo così sul nascere processi infiammatori “ingrassanti”. Il Dott. Sears afferma inoltre che gli Omega 3 sono in grado di attivare particolari fattori di trascrizione nel DNA (PPAR-Alfa), che trasmettono l’input a produrre enzimi brucia-grassi. Gli Omega 3 sono importanti acidi grassi polinsaturi, definiti anche acidi grassi essenziali che devono essere introdotti con la dieta perché il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli. Le fonti da cui possiamo introiettare Omega 3 sono il pesce, l’ e i semi di lino, oltre a integratori naturali che troviamo in qualsiasi farmacia, erboristeria etc. Insieme agli Omega 6, gli Omega 3 sono importanti per prevenire alcune patologie a carico del sistema cardiocircolatorio, come l’ipertensione, l’ipercolesterolemia, il diabete di tipo 2, l’ipertrigliceridemia: al di là di questi paroloni molto semplicemente una corretta quota di acidi grassi polinsaturi consente di scongiurare eccessi di colesterolo nelle nostre coronarie e trigliceridi nel sangue che potrebbero causare trombi con danni molto seri. Dimagrire con gli Omega 3 è possibile? Per rispondere al quesito con cui abbiamo aperto questo articolo, direi che assumere Omega 3 con il solo intento di dimagrire sia un errore e non porti al risultato millantato. Spero che anche se in breve quanto esposto sopra chiarisca come integrare gli Omega 3 possa coadiuvare la perdita di grasso corporeo insano, inscrivendoli in un regime alimentare preciso, che sfrutti alcune reazioni chimiche-ormonali indotte dalla natura degli alimenti stessi. Inoltre gli Omega3 devono essere ben bilanciati con gli Omega6, quindi evitiamo abusi, diete fai da te, associazioni scorrette Questi acidi devono essere bilanciati: il rapporto ottimale è un numero di Ω6 pari al triplo degli Ω3, ma le diete moderne portano a assumerne in media 20 volte la dose consigliata! E un consumo eccessivo di Omega6, come succede per la maggior parte della persone, impedisce la giusta assimilazione degli Omega3. Alcuni sintomi di carenza di Ω3 possono essere: stanchezza, pelle secca, cattiva circolazione, sbalzi d’umore e problemi di memoria. Per ristabilire un adeguato livello di Omega3... Un’assunzione regolare di circa 7 grammi di OMEGA 3 a settimana apporta un netto miglioramento delle capacità sia fisiche che cognitive: ottimizza le funzioni cardiocircolatorie, la regolazione della pressione, l’afflusso sanguigno ai muscoli, le prestazioni atletiche e il recupero da infortuni; aumentano i tempi di reazione, la competitività e la memoria: diminuiscono la aggressività, la depressione e l’ansia; e molto altro, per il benessere complessivo dell’organismo. Ecco una classifica dei pesci più ricchi di Omega 3 (valori in grammi, su 100g di pesce): 1. SARDINE = 4,08 2. ANGUILLA = 3,56 3. TONNO = 2,95 4. ARINGA = 2,10 5. SALMONE = 2,08 6. SGOMBRO = 1,99 7. FILETTI DI ORATA = 1,41 8. CEFALO MUGGINE = 1,28 9. SARDINE SOTT’OLIO = 1,27 10. BRANZINO = 1,26 1. STORIONE = 1,02 2. OMEGA 3 IN CAPSULE = 1 GR PER COMPRESSA 12. ACCIUGA o ALICE = 0,79 13. SALMONE affumicato = 0,78 14. ARAGOSTA = 0,69 15. TROTA = 0,65 16. SOGLIOLA = 0,54 17. POLPO = 0,40 18. COZZE = 0,38 19. GAMBERI sgusciati = 0,34 20. TONNO sott’olio = 0,17 21. MERLUZZO = 0,11 FONTE - La dieta a zona, cure naturali Clicca qui per acquistare gli omega 3 in capsule direttamente dal mio store